Tag Archives: poesia

Che

Che poi i discorsi col “che” non si cominciano mai. “Sacrilegio!”, gridano i puristi della Crusca, eppure il “che” è un ponte verbale, fra quello che hai in testa e quello che hai sulla punta della lingua. Che poi non … Continue reading

Posted in Uncategorized | Tagged , , , , | Leave a comment

Maggio

Fermati. Sei davvero dove vorresti essere?Non ti accorgi che il moto di inquietudine che ti governa, ti ha reso bulimico?Un airone cenerino sbatte le ali lentamente, quasi fosse affaticato. Eppure si destreggia con eleganza.Il brutto è quasi brutto davvero. L’odore … Continue reading

Posted in Uncategorized | Tagged , | 1 Comment

Nulla resta, se non il resto

Qual desiderio più ardito, quale pulsione più reconditaSi cela nell’animo di chi ragion veder non vuole.Si fossi luce perpetua, di speme brillerebbe lo cor degli addolorati.Deh, ad un passo fummo dal tinger di porpora e curcumaLa via del rifugio dell’Angelo.Travolti … Continue reading

Posted in Uncategorized | Tagged , | 2 Comments